lunedì 3 marzo 2014

IL CORAGGIO DI CAMBIARE



Immagine in linea 1
Penso che l'irascibile Di Pietrantonio possa acquietarsi ed il garbato Alessandrini rivitalizzarsi.
L'unico vero candidato “improvvisato” alle primarie del Centro-Sinistra a Pescara sono io. Non certo i miei due competitor che, tra l'altro, si sono alternati nella carica di capogruppo del maggior partito di opposizione.
Io sono “improvvisato” in quanto ho deciso la mia candidatura alle primarie nel giro di pochi minuti e per contrastare quella crisi che attanaglia tutti i settori della città di Pescara.
L'essere “improvvisato” rispetto ai riti del Palazzo non lo considero un handicap, in quanto ho sotto gli occhi - come del resto i cittadini di Pescara - gli esiti della non improvvisazione altrui.
Ho richiesto ed ottenuto il qualificato appoggio di tanti amici seri, onesti e competenti che si sono messi volontariamente e gratuitamente al servizio di una candidatura indipendente diversa.
Ritengo infatti che i problemi di una società complessa si affrontino con una squadra appassionata e piena di energie fresche e che non è solo enunciando i problemi e declamando slogan che si possa governare una complessissima città come Pescara.
Venerdì 7 alle ore 18 al Teatro S.Andrea di Pescara presenterò alla cittadinanza il frutto di questo lavoro di squadra.
Ai miei competitor Alessandrini e Di Pietrantonio (li cito in ordine alfabetico per non fare torto  all'uno  all'altro)dico, citando Manzoni ed il suo Avvocato Azzeccagarbugli: “godo di questa dotta disputa e ringrazio il bell'accidenteche ha dato occasione a una guerra di ingegni così graziosa.

Gianni Cordova

Nessun commento:

Posta un commento